IL SEGRETARIO USIP DI CREMONA GUIDO ETTARI SCRIVE AL QUESTORE IN MERITO LO SMART WORKING

 

"PANDEMIACORONA VIRUS IL RUOLO SINDACALE IMPONE UN DOVERE D’INFORMAZIONE"

L'USIP SCRIVE AL QUESTORE:

fruizione del c.s. per emergenza sanitaria, come previsto da

Foto

circ. 333.A/3455 del 7 Marzo 2020 dalla Direzione Centrale per le Risorse Umane;

circ. Capo della Polizia nr.333.A/3820 del 13 Marzo 2020, per richiedere il lavoro agile -smart working;

circ. min. n.32487 del 30.12.2019”del personale della P.di S. per l’anno 2020, per l’utilizzo di nr.3 gg.di agg.prof.generale;  

Le prime due circolari (disponibili in pdf a fine articolo) hanno a diverso titolo previsto forme di assenza, da trattare separatamente rispetto ai normali istituti riconosciuti per legge, e la loro ideazione nasce per la risoluzione di un novero di situazioni riconducibili all’emergenza epidemiologica nei casi di seguito riportati:

*Ricovero, di cui all’art.19 del d.l. n. 9/2020;

*Quarantena con sorveglianza attiva, di cui all’art. 19 del d.l. 9/2020;

*Permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attività di cui all’art. 19 d.l. 9/2020;

*temporanea astensione dall'attività lavorativa disposta dai Medici della Polizia di Stato, di cui alla circolare della Direzione Centrale d i Sanità n. 850/A.P.1-1 596 del 22 febbraio 2020; Misure organizzative precauzionali di cui alla circolare n. 555-DOC/C/DPPS/FUN/CTR/1300-20 del 6 marzo u.s.;

*Ulteriori ragioni comunque riconducibili alla situazione emergenziale, di cui all’art. 37 del D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3, con particolare riguardo alle situazioni monoparentali ed in quelli con entrambi i genitori che lavorano, a causa della chiusura generalizzata delle scuole.

Lo spirito di tali disposizioni Dipartimentali è indirizzato nell’agevolare il più possibile, e in modo concreto, le richieste dei dipendenti che, in questo particolare momento di emergenza epidemiologica, sono, loro malgrado, costretti a gestire una situazione personale e familiare di peculiare criticità, tra quest’ultime rientrano sicuramente le situazioni familiari, monoparentali o di entrambi genitori che lavorano, in cui vi è oggettiva difficoltà a gestire eventuali figli minorenni che non possono andare a scuola a causa della chiusura generalizzata delle scuole, criticità che peraltro è anche ben specificata nell’ultimo punto della sopra citata circolare.

USIP intende sottolineare che, sempre nell’ottica del contenimento dell’emergenza epidemiologica in corso con tutte le criticità ad essa connessa, il Capo della Polizia in data 13 marzo 2020 ha emanato una specifica circolare che, recependo le direttive emanate dal Governo, sostanzialmente da il via al cosiddetto lavoro agile” anche per gli appartenenti della Polizia di Stato, i quali, ove possibile, potranno usufruire di questa straordinaria modalità organizzativa, contribuendo, evidentemente, a ridurre all’indispensabile i contatti tra le persone, evitando in tal modo che ognuno di noi possa essere, involontariamente, vettore dell’agente patogeno causando di conseguenza ulteriore contagi.

L’Unione Sindacale Italiana Poliziotti ritiene che questo non è il momento delle complicanze burocratiche, questo è il momento di adoperarsi in modo concreto per cercare di venire incontro alle specifiche esigenze dei dipendenti che, a causa di questi straordinari eventi che stiamo purtroppo vivendo, devono in ogni caso affrontare.

Un ulteriore opzione funzionale in SMART WORKING, ideato prima della funesta PANDEMIA da coronavirus è quello dell’aggiornamento professionale generale. Tale mansione lavorativa è fruibile tramite la connessione internet direttamente dalla propria abitazione e questa modalità  risulta una soluzione congeniale per tutti i colleghi, in particolare per coloro i quali sono impegnati sulla turnazione in quinta, che dopo aver espletato la turnazione notturna del lunedì, potranno usufruirne comodamente a casa il giorno seguente.

USIP ritiene necessario cercare di favorire in ogni modo le richieste del personale dipendente, specialmente qualora si trovi in situazioni di difficoltà, utilizzando nello specifico tutti gli strumenti legittimi messi a disposizione dal Dipartimento. USIP in virtù, anche, degli ideali confederali che la distinguono mette al centro il Poliziotto, inteso come indispensabile risorsa umana da salvaguardare e non da usufruire secondo le quotidiane convenienze .

| CIRCOLARE MISURE URGENTI  |

CIRCOLARE SMART WORKING  |