COMUNICATO STAMPA DEL SEGRETARIO GENERALE REGIONALE SICILIA Claudio DE LUCA

L’USIP ritiene inaccettabile il provvedimento, legato all’emergenza Covid 19, di far uscire dalle carceri pericolosi condannati per mafia detenuti al 41 bis.

Decenni di lotta alla mafia, degli uomini delle forze dell’ordine e della magistratura sono stati così vanificati, è stato compiuto un vero e proprio affronto nei confronti di tutti quei servitori dello Stato che hanno sacrificato la propria vita alla lotta contro la mafia.

I provvedimenti di scarcerazione in questione hanno suscitato preoccupazione e amarezza, non solo tra gli addetti ai lavori, ma anche e soprattutto tra le numerose vittime della mafia.

Questa Organizzazione Sindacale non comprende la ratio di tali decisioni, che non sono certo giustificate dalla necessità di contrastare la diffusione del virus.

Occorre individuare vie alternative che possano assicurare una maggiore sicurezza negli istituti di pena con l’applicazione di idonee misure anti contagio.

E’ necessario che intervenga al più presto la Commissione Antimafia per verificare l’esistenza dei presupposti che hanno determinato le scarcerazioni in questione.

Palermo, 23.04.2020

Il Segretario Generale Regionale USIP Claudio De Luca

|Scarica il Comunicato Stampa|

 

Articolo riportato anche sulle seguenti testate giornalistiche:

Giornaleora.it; Rosanerosiamonoi.it; Giornale di Sicilia; BlogSicilia.it