Laura CASONATO scrive al Questore di Rimini in merito un avvicendamento di Personale sul quale in molti si interrogano.

 

Egregio Sig. Questore,

questa O.S. ha appreso in data odierna dell'aggregazione di un operatore di polizia presso l'Ufficio Sanitario Provinciale.

 Foto  Consapevoli che, in un momento così delicato di emergenza sanitaria Coronavirus, l'Ufficio predetto si trovi in grosse difficoltà ed affanno, e coscienti che i movimenti all'interno della Questura rientrano tra i normali poteri organizzativi che attengono specificatamente alle competenze e alla valutazione discrezionale della S.V., ci si chiede come mai a fronte di diverse domande di assegnazione all'Uffficio Sanitario, tra cui almeno una di un dipendente in possesso di titolo professionale idoneo, sia stato aggregato altro Poliziotto che non aveva presentato domanda e che pertanto non aveva manifestato la volontà di essere aggregato in quell'ufficio.    

Questa Segreteria, infatti, non riesce a comprendere la ragione per la quale è stato escluso personale più qualificato, con domanda già in atto da tanto tempo e reiterata in più occasioni, che proprio perché aspirava di prestare la sua opera nel predetto Ufficio sicuramente avrebbe svolto il proprio compito con maggior entusiasmo assicurandone un più proficuo andamento.   

Foto   Restando in attesa di un cortese riscontro si porgono cordiali saluti.      

                                                        Il Segretario Provinciale Generale 

 

 

 SCARICA LA LOCANDINA PDF   |